Oltre le storie: l’intervista all’autrice Lisa Corva

Lo spazio di oggi della rubrica #oltrelestorie è dedicato a Lisa Corva, autrice del romanzo “Confessioni di una aspirante madre”, pubblicato nel 2005 dalla casa editrice Sonzogno

OLTRE LE STORIE DEFINITIVO

Ciao Lisa, il tuo romanzo “Confessioni di una aspirante madre” racconta di Emma, 35 anni, casalinga per scelta e Aspirante Madre in attesa dell’arrivo della cicogna. Cosa ti ha spinto a raccontare la tua storia all’interno del tuo libro?

Piccola precisazione: Emma non è una “casalinga per scelta”, bensì, come si definisce lei, una “Casalinga Telematica”. Come molte giovani donne di oggi, con lavori solo precari, e magari un sogno: un bimbo. E dunque, le lascio la parola: “Da Freelance Telematica mi sono trasformata in Casalinga Telematica, e non so ancora se sia stata la scelta più intelligente o più stupida della mia vita. Nei giorni buoni, sono una donna felice. Nei giorni cattivi, quelli in cui esco abbruttita con l’impermeabile sopra il pigiama tanto per prendere un caffè e scambiare due parole con un essere umano, mi chiedo perché non dia forfait e non ricominci a insultare autobus e colleghi. Ma poi mi ricordo: l’Operazione Bambino. È quello il mio vero lavoro. Riassumendo: c’è chi sta a casa perché aspetta un bambino, io ho deciso di stare a casa ad aspettare un bambino. La Lunga Attesa della Cicogna.” Quando leggerete il libro e conoscerete Emma, capirete perché aveva voglia di raccontare la sua storia, che magari è anche la vostra: e sarà come conoscere una nuova amica, prendendo un caffè.

confessioni-di-un-aspirante-madreLa protagonista del tuo romanzo, esame dopo esame, decide di affidarsi alla tecnica Fivet, fecondazione in vitro. Come viene affrontato da Emma questo percorso? Chi la affianca? Quanto è importante, secondo te, per una donna che si accinge a compiere un percorso di PMA il sostegno del proprio partner e dei propri cari?

Emma lo affronta con lacrime, disperazione ma anche con umorismo: ed è quello che la salverà, nel percorso accidentato della Vita in Vitro. Chi le sta vicino? Innanzitutto l’Amorevole Consorte. Perché cercare un bambino, quando il bambino non arriva, è, prima di tutto, un’avventura a due.

“Confessioni di una aspirante madre” raccoglie le storie di donne molto diverse tra loro: una single alla ricerca dell’anima gemella, una neomamma alla ricerca di un impiego ed infine Emma, alla ricerca di un bimbo. Uno spaccato di vite al femminile in una Milano quotidiana. Quanto è importante per una donna cimentarsi nel racconto della propria vita quotidiana e raccontare, come nel caso di Emma, il proprio percorso di PMA?

Raccontare, raccontarsi è fondamentale, per non perdersi. Molte donne, in questi anni, mi hanno scritto di aver riso e pianto leggendo il libro, di aver sottolineato frasi e pagine; e soprattutto di averlo regalato ad amiche, sorelle, alla mamma, di averlo lasciato sul comodino del marito… Il Libro Rosa, l’hanno chiamato; e ancora: il Libro Salvagente. Perché dentro questo libro hanno trovato le parole per dirlo: per spiegare la rabbia, lo smarrimento, la frustrazione, la speranza di quando ci si sente un’Aspirante Madre. Le parole per dirlo, per non sentirsi più sole.

Lisa Corva ha un blog che raccoglie i suoi articoli di moda, tutte le sue interviste, i suoi racconti e le informazioni sui libri che ha scritto.

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento