Fertilità e PMA: le domande più frequenti delle coppie in cerca di un figlio

I dubbi e le preoccupazioni delle coppie che desiderano un figlio e che si affacciano a un percorso di PMA sono sempre molti, e spesso causano ansia e disorientamento nella coppia. Proprio in questa prima fase, il consulto e il dialogo con lo Specialista sono preziosi e fondamentali per comprendere cosa fare e come scegliere.

domande

 

Progestazione.it grazie al suo sportello on line ha raccolto una “guida orientativa” alle questioni più sentite, partendo dalle domande rivolte con maggiore frequenza.
Salve, siamo una giovane coppia, io 28 anni e il mio compagno 30 anni, apparentemente in buona salute. Proviamo ad avere una gravidanza da 6 mesi circa. Dopo quanto tempo di ricerca di una gravidanza dovremmo rivolgersi ad uno specialista? Grazie

Secondo l’OMS, una coppia si dice infertile dopo 12-18 mesi di rapporti sessuali mirati non protetti. Questa regola, naturalmente, esclude le coppie con condizioni cliniche particolari sia maschili che femminili che possano inficiare negativamente la fertilità. In taluni casi infatti sarebbe auspicabile che la paziente si rivolgesse quanto prima ad uno specialista. Nel vostro caso, qualora con il vostro medico non emergessero delle condizioni particolari, io consiglierei eseguire gli esami preconcezionali (es: Gruppo Sanguigno e Fattore RH con eventuale test coombs indiretto, emoglobine anomale, agenti TORCH, emocromo, esami infettivi e naturalmente visita ginecologica con PAP-test) e di continuare a provare. State sereni in quanto l’aspetto emotivo gioca un ruolo molto importante in questa fase. Se non dovesse succedere nulla dopo 12 mesi potrete rivolgervi ad uno specialista per un colloquio.

Continua a leggere su Progestazione

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento