La figura dell’uomo nell’epoca della PMA

Quale ruolo riveste oggi l’uomo nel delicato tema della riproduzione assistita? Il Dott. Umberto Valente, Specialista in Endocrinologia e Malattie del Ricambio (U.O.C. Andrologia e Medicina della Riproduzione dell’A.O. Università di Padova), esperto on line di Progestazione.it per i quesiti afferenti l’area maschile, affronta in questo articolo questo tema, spiegando come sia necessario e fondamentale superare tabù e accettare con responsabilità un ruolo più “attivo” e partecipe.

uomo-e-pma

 

Questo è il secondo contributo (leggi il primo su cosa succede quando il figlio non arriva qui) degli articoli realizzati dagli Esperti di Progestazione.it volti a illustrare e spiegare il percorso che la coppia alla ricerca di un figlio si trova ad affrontare. Insuccessi, paure, stress, ansia, ma anche supporto nella scelta degli specialisti, quali tecniche di PMA sono più adatte e come percorrere con serenità il “viaggio” alla ricerca di un figlio.

 

Infertilità maschile: ancora un tabù?

Fino a qualche tempo fa, ma non troppi anni indietro, l’infertilità maschile era una “tabù”. Ma le cause di una mancata gravidanza sono spesso da ricercare nell’uomo. Al giorno d’oggi se dopo un anno di tentativi mirati non si verifica una gravidanza, entrambi i coniugi devono sottoporsi a una serie di esami.

 

Continua a leggere su Progestazione.it

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento