Fecondazione assistita: il privato diventa “pubblico”

Nei prossimi mesi 15 centri privati di fecondazione assistita del Lazio saranno accreditati con il Servizio sanitario regionale. Ecco cosa cambierà

Continua a leggere

Fecondazione: esperto, con social freezing prima dei 38 anni 52% chance bebè

Il ‘social freezing’ è una tecnica avanzata di procreazione medicalmente assistita per conservare i propri ovociti.

Crioconservazione

Articolo su Panorama

‘Fermare’ l’orologio biologico e rimandare la maternità a tempi migliori. A questo scopo la procreazione medicalmente assistita con tecniche sempre più avanzate e sicure propone il ‘social freezing’. Una pratica possibile anche in Italia “consigliata prima dei 38 anni di età. In questo modo, cioè conservando i propri ovociti, le chance di ottenere una gravidanza nel momento che si riterrà più opportuno sono del 52%. Se eseguita prima dei 35 anni si arriva al 65%. La possibilità di concepimento futuro utilizzando gli ovociti crioconservati dipende, infatti, dal numero e dalla qualità delle cellule recuperate. Ed entrambi questi fattori sono connessi all’età e alla riserva ovarica della paziente al momento della raccolta”. A parlarne Pasquale Bilotta, direttore scientifico della clinica Alma Res di Roma, che lancia un ‘cartoon’ sul web per sensibilizzare le donne in età fertile sul tema.

Continua a leggere l’articolo su Panorama.

L’infertilità va affrontata in coppia, le parole di Rossella Nappi

Rossella Nappi, professoressa dell’Università degli studi di Pavia e responsabile del Centro di Ricerca per la PMA della Clinica Ostetrica e Ginecologica del San Matteo di Pavia, affronta il tema dell’infertilità di coppia durante la presentazione di ParoleFertili.

Continua a leggere

Esami diagnostici in gravidanza: il DNA fetale dal sangue materno

Enormi passi in avanti nella ricerca nel campo della genetica hanno permesso il sequenziamento del DNA fetale dal sangue materno. Questo ha reso possibile determinare se il nascituro soffre di eventuali patologie autoimmuni o anomalie cromosomiche, come la sindrome di Down, la sindrome di Turner e difetti del tubo Neurale come la Spina Bifida.

Continua a leggere

Ti consiglio un libro: “Venuto al mondo”, di Margaret Mazzantini

Ti consiglio un libro. “Venuto al mondo”, il romanzo di Margaret Mazzantini.

Continua a leggere

Oncofertilità nei centri pubblici italiani

Su 201 centri di procreazione medicalmente assistita (Pma), 28  sono le strutture pubbliche che crioconservano gameti/tessuti per la preservazione della fertilità in pazienti oncologici.

Continua a leggere

Tumore al seno: diagnosi precoce con eco e mammografia

Prevenzione e diagnosi precoce hanno abbassato notevolmente il numero di donne che ogni anno perdono la vita per il tumore al seno. Ecco tutti gli esami da effettuare.

Continua a leggere

Eventi: Tiroide 2.0, in rete per il dialogo e la cura

Giovedì 20 ottobre alle 21, diretta online sul sito Tiroide.com, per raccontare la narrazione della patologia tiroidea.  Medici e specialisti dell’informazione analizzeranno gli oltre 4 mila messaggi inviati in quattro anni di attività  sul sito Tiroide.com.

Continua a leggere

15 ottobre – BabyLoss Awareness Day

Il 15 ottobre si celebra la BabyLoss Awareness Day, la giornata della consapevolezza sul lutto in gravidanza e dopo la nascita. Per tutto il mese di Ottobre, in sessanta piazze Italiane, numerosi appuntamenti, culturali, formativi, educativi e divulgativi.

Bbay Loss Awareness Day

Da dieci anni la Onlus CiaoLapo promuove la celebrazione del BabyLoss nel nostro paese.

Dal 2007 ad oggi il numero dei cittadini, delle istituzioni e degli enti che partecipano attivamente alla BabyLoss Awareness Day è cresciuto a dismisura. L’iniziativo di CiaoLapo ha il compito di promuovere la consapevolezza sul complesso e ancora poco conosciuto tema del lutto in gravidanza e dopo la nascita.

Sono 120 gli enti le associazioni e le istituzioni locali e nazionali che quest’anno hanno patrocinato l’evento.

Sul sito italiano dedicato al BabyLoss Month, trovate l’elenco delle iniziative oraganizzate in tutta Italia.

 

Quando è l’uomo ad avere problemi di infertilità

L’importanza dei regolari controlli e della confidenza con la figura dell’andrologo. Non essendoci più l’obbligo di leva, i maschi hanno meno possibilità di scovare patologie latenti.

Continua a leggere